jump to navigation

Mondi in Recessione – Un racconto dolceamaro su SL December 2, 2009

Posted by eliver in : ClipArt, Eliver, Racconti, Second Life , trackback

“Nella Virtual-Rete, Rue e Albert se ne stavano stretti su una spiaggia tropicale a guardare le stelle, lei nel garage sotterraneo di un palazzo della City, lui in un seminterrato della Periferia.
– Oggi ne abbiamo persi altri dodici – mormorò lei, con un groppo alla gola. – Anche i Giardini Perduti di Apollo, alla fine, se ne sono andati.
Nel mondo fisico, la giovane hacker si aggiustò il nuovo impianto visore sugli occhi, trattenendo a stento una lacrima. I Giardini avevano un significato speciale per loro due e l’idea che fossero andati perduti per sempre le faceva davvero male.
– Oh… – disse Albert, con un sospiro di tristezza, poi aggiunse: – Ma quanti ne avete salvato?
– Quattro. Soltanto quattro – rispose Rue, ripensando a quanta fatica fossero costati quei pochi salvataggi a lei e al manipolo di virtual-surfer con cui aveva iniziato a collaborare da quando la Virtual-Rete era entrata in Recessione.
Si erano autodefiniti Worldsavers, salvatori di mondi, ma i mondi che riuscivano a salvare – servendosi di un programma illegale di backup che avevano sviluppato collettivamente – erano davvero poca cosa rispetto a quelli che, ogni giorno, venivano spenti senza preavviso, cadendo per sempre nell’oblio elettronico.”

Leggi tutto il racconto: http://www.eliver.it/racconti/recessione/

Comments»

1. Susy - 2 December 2009

Second-autobiografico? In ogni caso è delizioso anche se lascia l’amaro in bocca a noi vecchi avatar.

2. Opensource Obscure - 16 December 2009

LOL. Questa si chiama istigazione a copybottare xD

ok ok passo oltre le prime righe, stampo e leggo tutto con attenzione.

ps:
graz a Pesc Spad ch mi ha segnalat l’articol

3. eliver - 16 December 2009

Grazie Open, fammi sapere che ne pensi!
E grazie anche a Pesc per la segnalazione ^_^

4. Pesc Spad - 16 December 2009

Ciao a tutti… non lo so, è un racconto molto evocativo ma lo sto ancora elaborando in background… è anche per questo che non ho lasciato subito un commento, ho come una cosa che mi dice che c’è qualcosa che mi sfugge… in ogni caso è stato bello rileggere di Rue :)